Elenco dei Dipartimenti collegati alla Scuola

Dipartimenti collegati


Dipartimento Culture e Civiltà

Descrizione del Dipartimento Culture e Civiltà Il Progetto Il Dipartimento Culture e Civiltà promuove e coordina l’attività di ricerca scientifica, teorica e applicata, tanto dal punto di vista descrittivo quanto dal punto di vista storico, nelle aree di ricerca che comprendono lo studio della storia; della storia dell’arte; dell’archeologia; dell’ambiente fisico e antropizzato; della storia e della teoria della letteratura e delle letterature comparate; della filologia italiana e delle filologie e letterature classiche e medievali; della linguistica e delle teorie del linguaggio; delle scienze dello spettacolo. Il Dipartimento – favorisce lo sviluppo di rapporti di collaborazione e scambio di docenti e studenti con altre Università sia nazionali sia internazionali; – divulga i risultati della ricerca nel rispetto della libertà e dell’autonomia di ricerca e d’insegnamento di ogni singolo docente/ricercatore, cui sono riconosciuti pari dignità e il diritto di accedere ai finanziamenti per la ricerca; – incoraggia e sostiene la partecipazione a progetti di ricerca nazionali e internazionali relativi alle tematiche caratterizzanti l’attività scientifica del Dipartimento. 2. In ragione di ciò le attività di ricerca che si svolgono all’interno del Dipartimento si focalizzano: - sugli ambienti e le risorse della superficie terrestre, nonché sui modi con i quali, nelle proprie trasformazioni, si integrano costituendo unità geostoriche rilevanti dal punto di vista territoriale, paesaggistico, urbanistico; - sulla cultura e sulle culture, le ibridazioni culturali, la storia delle religioni; - sulla storia: antica (tanto delle aree del Mediterraneo, quanto del Vicino Oriente), medievale, moderna e contemporanea; sulla storia delle culture e delle civiltà che si fondano sul libro e sul documento; su produzione, ordinamento, diffusione, conservazione, gestione e uso dei materiali archivistici e librari, su qualsiasi supporto; - sulle diverse società in una prospettiva diacronica compresa tra la preistoria e la contemporaneità, a partire dalle tracce materiali individuabili, di origine sia antropica che naturale; - sulla storia dell’architettura e delle arti visive tra medioevo ed età contemporanea; sulla didattica della disciplina; sulla letteratura artistica, la critica d’arte e la storiografia artistica; sull’organizzazione dei musei; sulla storia delle tecniche artistiche; sulla conservazione e il restauro; - sulla teoria e tipologia del linguaggio, sulla storia del pensiero linguistico e la linguistica storica; sulle relazioni tra lingue e società; - sul problema generale della letteratura, dei generi, della produzione, della diffusione e valutazione dei testi, del confronto fra testi appartenenti a diverse letterature e culture; - sulle letterature e le culture di lingua greca dal II millennio a.C. all’età contemporanea; - sugli aspetti linguistici, filologici e letterari concernenti le opere e gli autori in lingua latina dalle origini all'età tardoantica, e la loro trasmissione e fortuna nelle età successive; - sulla ricerca filologica sui testi greci e latini, antichi e tardoantichi, trasmessi dalla tradizione manoscritta antica e medievale, nonché sul teatro antico greco e latino, sulla fortuna della cultura antica, sulla storia degli studi classici e sulla didattica delle lingue classiche; sulle opere antiche di argomento cristiano sia in lingua greca sia in lingua latina e sulla loro tradizione; - sulle opere in lingua latina di tutta l’area europea dalla fine dell’evo antico all’età umanistica; sulle origini e lo sviluppo delle lingue e delle letterature romanze con speciale riguardo al Medioevo; - sulla lingua italiana e i dialetti parlati in Italia; sulla lingua letteraria e le sue strutture formali, la lessicografia e la grammaticografia, nonché su problemi e metodologie di didattica della lingua italiana; - sulle opere e le dinamiche culturali della letteratura italiana dal Medioevo all'età contemporanea, e i relativi autori, nonché sulle opere in altra lingua prodotte nell'ambito del medesimo contesto storicogeografico; sulla filologia della letteratura italiana, aperta ai diversi aspetti dei testi, redatti nelle lingue di cultura dell'Europa occidentale (oltre ai volgari, il latino e il greco), prodotti in Italia o attinenti alla cultura italiana, dal Medioevo all'età contemporanea; - sulle opere letterarie italiane a partire dagli eventi rivoluzionari tardo settecenteschi, nella lingua e nei dialetti italiani e sui relativi autori nonché sulle opere di autori italiani in lingue straniere; sullo spettacolo dal vivo, sulla musica di tradizione sia scritta sia orale, la fotografia, il cinema, la televisione e i media audiovisivi, indagati in prospettiva storica, critica, sistematica e organizzativa.  
Dipartimento di Discipline Storiche Artistiche, Archeologiche e Geografiche (dismesso)

 
Dipartimento di Economie Società Istituzioni (dismesso)

 
Dipartimento di Psicologia e Antropologia culturale (dismesso)

 
Dipartimento Scienze Economiche

Il Dipartimento promuove e coordina l’attività di ricerca scientifica, teorica e applicata, nell’ambito dell’Area CUN 13 – Scienze Economiche e Statistiche.

Le aree di ricerca comprendono la microeconomia e la macroeconomia, i temi legati allo sviluppo delle politiche economiche, lo studio dell’intervento pubblico nonché l’interazione tra il settore pubblico dell’economia ed il settore privato, l’analisi delle istituzioni economiche, lo sviluppo e l’utilizzo di strumenti statistici, econometrici e sperimentali per l’analisi dei fenomeni economici e finanziari, lo studio della struttura economica con particolare riferimento alle aree geografiche, ai settori produttivi e all’evoluzione demografica, l’analisi storico economica dei sistemi socio-economici preindustriali e industrializzati, lo studio dei metodi statistici per le scienze del sociale, lo sviluppo di metodi e strumenti matematici per la produzione di modelli relativi alle scienze economiche e sociali, alla finanza, alle scienze attuariali, alle scelte individuali, strategiche e collettive, all’analisi dei mercati, alla gestione del rischio.

Il Dipartimento:
- favorisce lo sviluppo di rapporti di collaborazione e scambio di docenti e studenti con altre Università sia nazionali sia internazionali;
- divulga i risultati della ricerca nel rispetto della libertà e dell’autonomia di ricerca e d’insegnamento di ogni singolo docente/ricercatore, cui sono riconosciuti pari dignità e il diritto di accedere direttamente ai finanziamenti per la ricerca;
- incoraggia e sostiene la partecipazione a progetti di ricerca nazionali e internazionali relativi ai più attuali temi economico-finanziari.
La promozione dell’attività di ricerca del Dipartimento si sviluppa anche attraverso Corsi di Dottorato di Ricerca. Seminari e convegni organizzati regolarmente assicurano la partecipazione e l'interazione con ricercatori e studiosi di famai nternazionale.

Il Dipartimento di Scienze Economiche prosegue le attività del preesistente dipartimento di Scienze Economiche istituito con decreto rettorale n. 9691 del 26 giugno 1998.

Per accedere ai documenti condivisi

Windows : \\winr.dse.univr.it\DocumentiConsiglioDipartimento\ (con Start, Esegui o nel browser)
Mac: smb://winr.dse.univr.it/DocumentiConsiglioDipartimento/ (nel browser o con "Go To server")
Per accedere ai documenti condivisi da casa è necessario collegarsi al VPN (installare Pulse Secure e connettersi a https://sslvpn.univr.it)
Per i portatili (che non sono sotto dominio), quando vengono chieste le credenziali, mettere GIA@ateneo.univr.it come nome d'utente, dove GIA il proprio codice GIA.

Come arrivare / How to reach us

See map below.
By train: Arrive at Verona main railway station, Verona Porta Nuova. Take a bus towards "Porta Vescovo" from "MARCIAPIEDE A". Get off at the stop "Via XX Settembre 124", the third stop after the bridge on the river. From there it's a two minutes walk. See map below.
Note: If you come from east (Venice, Padua, Rovigo...) you should arrive at Verona Porta Vescovo railway station. From there it's a 15 minutes walk. See map below.
By airplane: The nearest airport is Verona Catullo airport. From the airport take ‘Aerobus shuttle’ which connects Verona airport to the main railway station, Verona Porta Nuova, in about 20 minutes. When you arrive at the railway station please follow the directions above.
By car: See directions on map below.

 
Inizio pagina